La Cappella Palatina di Palermo

Vuoi scoprire Palermo? Molto bello. In questa guida di viaggio vi mostriamo i luoghi più importanti e vi diamo informazioni e consigli per la capitale della Sicilia. Con esso, puoi preparare perfettamente il tuo viaggio!

 Guida turistica di Palermo

Le 10 migliori attrazioni di Palermo e informazioni e consigli sulla capitale siciliana 

Ciao, siamo Adriana ed Eugenio.

Viviamo a Palermo, siamo nati in Sicilia e siamo ospiti del Boutique BnB Dolcevita. Abbiamo messo insieme tutte le informazioni di cui hai bisogno per il tuo viaggio in città.

Ospite Eugenio
Hostess Adriana

Con circa 650.000 abitanti, Palermo è il quinta città più grande d'Italia e il centro culturale dell'isola. Subito dopo l'arrivo, si possono già sentire i contrasti della città, che sono stati formati dalle influenze delle dominazioni mutevoli:

 

Arabi, Normanni, Hohenstaufen - tutti sono stati Storia di Palermo hanno lasciato il segno. Questi contrasti danno alla città il suo fascino. A prima vista, appare disorganizzato - come un Giungla di possibilità

 

Con la nostra guida di viaggio, avete una bussola nel vostro bagaglio con la quale potrete facilmente andare alla deriva come una piuma attraverso la metropoli mediterranea. 

 
 

Visita turistica a Palermo:
I 10 luoghi più belli 

Arance in un mercato

#1 

I mercati storici della città vecchia 

Se cercate il fascino della città vecchia, fate un giro nei numerosi mercati del centro, dove potete comprare quasi tutto, dal cibo fresco all'elettronica e all'abbigliamento.

I mercati formano il cuore del centro di Palermo e risalgono in gran parte alla dominazione araba. Qui si è immersi in un mondo pieno di colori e suoni.

Ecco una lista e una breve presentazione dei tre mercati palermitani più noti e degni di nota. Per maggiori informazioni sui mercati raccomandiamo il nostro rapporto Questi 3 mercati storici di Palermo ispirano con fascino arabo

 

Mercato di Ballarò:  

Il mercato di Ballarò è da non perdere. Con oltre 1.000 anni, è il più antico mercato di strada del capoluogo siciliano e probabilmente uno dei più vivaci d'Europa. 

 

Il vivace mercato si trova nel quartiere multiculturale dell'Albergheria, il che significa che qui sentirete molte altre lingue oltre all'arabo. 

Oltre alla varietà di cibo, il mercato fa anche battere il cuore degli amanti della moda. Se stai cercando qualcosa di insolito, sei sicuro di trovare quello che stai cercando navigando tra le diverse bancarelle di moda vintage.

Il nostro consiglio:

Pianifica la tua visita al mattino per evitare le grandi folle. 

Palermo Mercato Ballarò
Palermo Mercato Ballarò

Lun-Sab: 7:00-19:00 Dom: 7:00-13:00

Ballarò: orari di apertura e indirizzo

Mercato della Vucciria:  

 

Il mercato della Vucciria è il mercato più storico di Palermo. Delizia con la sua varietà colorata di cibo, ma anche vestiti, libri e altre cose. I nottambuli, in particolare, hanno qui i loro soldi.

 

Infatti, negli ultimi 20 anni circa, la zona è stata uno dei luoghi più importanti quando si tratta di vita notturna a Palermo ed è quindi diventata un luogo di ritrovo per i nottambuli.

 

Verso sera, quando le bancarelle tradizionali chiudono, il cibo di strada qui è particolarmente popolare tra i giovani, gli studenti e le persone con un budget limitato. 

Palermo mercato Vucciria
Palermo mercato Vucciria

Lun-Dom: 9-20

La Vucciria: orari di apertura e indirizzo

Mercato del Capo

Il mercato del Capo si trova nell'omonimo quartiere del Capo ed è la scelta giusta per coloro che amano un po' meno il turismo.  Oggi è molto più piccolo di una volta, ma come gli altri mercati, è molto ben frequentato.

Una specialità particolare è il pane appena sfornato, che proviene dai villaggi circostanti di Palermo ed è molto popolare.

 

Tuttavia, una gran parte del mercato consiste anche in una vasta gamma di abbigliamento e tessuti per la casa, che è il motivo per cui i visitatori locali in particolare accorrono qui. 

Il nostro consiglio per tutti i mercati di Palermo:

Palermo è una città sicura. Tuttavia, i borseggiatori si scatenano nei mercati. Abbiate cura dei vostri oggetti di valore e non portate con voi troppi contanti. 

Mo-Di + Do-Sa: 07:00-20:00 Mi + So.: 07:00-13:00

Markt del Capo: Öffnungszeiten & Adresse

Bancarella di pesce al mercato di Palermo Del Capo
Palermo Mercato Del Capo

Lun-Mar + Gio-Sab: 07: 00-20: 00 Mer + Dom: 07: 00-13: 00

Mercato del Capo: orari di apertura e indirizzo

Suggerimenti per il tour: Vivi i mercati come la gente del posto insieme a una guida

 
Veduta del porto turistico di Palermo

#2 

La baia del porto di La Cala 

La baia del porto di La Cala, il porto turistico di Palermo, è una passeggiata e uno sfondo fotografico. Dal suo restauro nel 2008, i numerosi yacht, i bar e i caffè accoglienti presentano un'immagine ben curata e fanno del porto un punto di riferimento per i palermitani. 

Il nostro consiglio:

Assicurati di visitare il bar all'aperto NAUTO al Nautoscopio. Il Nautoscopio è un'opera d'arte creata poco dopo il restauro del porto.

Assicurati uno degli ambiti posti sul lungomare di NAUTO e goditi la vista degli yacht, dei traghetti e delle navi passeggeri che arrivano e partono.

 Nautoscopio al porto di Palermo
Veduta di Monte Pellegrino dal porto di Palermo

Potete trovare più informazioni, consigli e immagini del porto qui: Porto di Palermo La Cala - La passeggiata alla baia del mare 

 
Mummie nella Cripta dei Cappuccini

#3 

Le mummie di Palermo nella cripta dei Cappuccini 

Hai voglia di essere spaventato? La Cripta dei Cappuccini ospita la più grande collezione di mummie del mondo ed è una delle attrazioni turistiche più morbose in circolazione.

 

Nel 1534, i frati cappuccini costruirono il loro primo monastero nella capitale della Sicilia e più tardi scoprirono per caso 45 cadaveri intatti e naturalmente mummificati. L'ambiente della tomba aveva impedito la decomposizione dei fratelli nella fede.

Da allora in poi, i morti sono stati esposti come simbolo della loro stessa caducità (memento mori). I monaci perfezionarono il processo di mummificazione e aprirono anche la cripta dei Cappuccini alla popolazione come luogo di riposo finale.

Di conseguenza, le Catacombe dei Cappuccini crebbero fortemente e oggi, con più di mille mummie, formano l'estremità della città vecchia. 

Tra gli altri, qui giace Rosalia Lombardi, una bambina mummificata di due anni conosciuta come la "bella addormentata di Sicilia" e considerata la mummia più bella del mondo.   

I nostri consigli:

Visita la Cripta dei Cappuccini il più presto possibile e durante la settimana e avrai la possibilità di vagare nella cripta da solo, con solo i morti al tuo fianco. Per rispetto dei morti, le fotografie non sono permesse. Quindi lasciate la macchina fotografica nella vostra borsa.   

Leggi di più:

Vuoi saperne di più sulla Cripta dei Cappuccini? Allora seguiteci nei passaggi sotterranei della cripta nel nostro articolo Cripta dei Cappuccini Palermo: migliaia di mummie ci ricordano la caducità della vita.

Ingresso: La visita al Regno dei Morti costa 3 euro a biglietto.

Lun - Ven: 10:30 - 17:00

Sab + Dom + Festivi: 10:00 - 18:00

Orari di apertura e tariffe d'ingresso Cripta dei Cappuccini 

La Piazza Pretoria con la fontana vista dall'alto

#4 

Fontana della vergogna: il Fontana Pretoria  

L'imponente fontana in stile tardo rinascimentale, una delle attrazioni più importanti della metropoli siciliana, ha una storia movimentata.

 

Originariamente commissionato nel XVI secolo per una villa privata toscana, l'edificio trovò la sua destinazione a Palermo. Come nessun altro monumento, attira l'attenzione e ha causato temperamenti accesi in passato.

I palermitani trovarono scandalose le statue non vestite degli dei e delle ninfe del fiume e chiamarono la fontana "Fontana della Vergogna".

 

Gli animi si sono da tempo calmati, ma l'epiteto rimane tuttora. 

Il nostro consiglio:

La fontana è illuminata di notte e può ancora essere visitata senza problemi. Cogliete l'occasione e vivete la Fontana in una luce speciale. 

 

Leggi di più:

Nel nostro articolo La Fontana Pretoria di Palermo: fontana della vergogna raccontiamo di come la fontana ha intrapreso un viaggio per trovare la sua destinazione a Palermo, perché è stata minacciata dal vandalismo per molto tempo e percorriamo i singoli livelli della fontana con i suoi torsi, i giochi d'acqua mistici e la porta del paradiso.

Veduta della cattedrale di Palermo

La Cattedrale di Maria Santissima Assunta

Se sei a Palermo, devi assolutamente visitare la Cattedrale Maria Santissima Assunta. Si trova al centro della città vecchia ed è considerata la chiesa più bella e importante della città. 

La cattedrale non è solo impressionante dall'esterno, ma è anche convincente dall'interno con la sua basilica dall'aspetto barocco. La cripta sotterranea e il tesoro sono particolarmente degni di essere visti. Qui si trovano le reliquie degli ex arcivescovi della città, le reliquie di Santa Rosalia e tombe reali come quella di Federico II.  

Il nostro consiglio:

Cogliete l'opportunità di salire sul tetto della chiesa la mattina presto o nel tardo pomeriggio quando il sole è piacevole. Per la salita di una stretta scala a chiocciola in pietra, i vostri occhi saranno ricompensati con una vista mozzafiato sui tetti della città. 

#5 

 
Donna sul tetto della cattedrale di Palermo
Tetto della cattedrale di Palermo

L'ingresso è gratuito. Coloro che desiderano visitare la cripta pagano un biglietto di 3€. Per il tour del tetto, si paga un prezzo di 7€. 

Lun - Sab: 7:00 - 19:00 

Dom: 8:00 - 13:00

Orari di apertura e biglietti d'ingresso alla cattedrale

Altre chiese da vedere

C'è una chiesa da vedere letteralmente ad ogni angolo, e gli edifici risalgono ad un'ampia varietà di epoche. Questo si traduce in numerosi stili che riflettono la storia turbolenta di Palermo.

 

Con i suoi luoghi di culto, Palermo offre highlights per tutti i gusti. Se vuoi visitare altre chiese oltre alla cattedrale, ti consigliamo le nostre 5 chiese preferite per il tuo tour: 

  • Santa Maria dell'Ammiraglio (La Martorana) 

  • San Cataldo

  • Chiesa di San Giovanni Degli Eremiti 

  • Chiesa di San Domenico

  • Santa Maria Dello Spasimo 

Interno della Chiesa della Martorana
Facciata di Santa Mari Dello Spasimo

Leggi di più:

Nel nostro rapporto Queste 5 chiese di Palermo ti stupiranno  presentiamo queste chiese di Palermo e la cattedrale in dettaglio e vi diamo consigli    

 
Cappella Palatina

#6 

La Cappella Palatina nel Palazzo Reale (Palazzo Normanno)

Oltre a innumerevoli edifici sacri, la città di Palermo ospita un numero quasi altrettanto grande di edifici residenziali rappresentativi di diversi secoli.

 

Gli antichi palazzi nobiliari e dei reggenti mostrano la ricchezza dei loro antichi proprietari e danno un'idea di quanto fosse importante Palermo come residenza permanente.

Una di queste attrazioni principali nel centro medievale di Palermo è il "Palazzo Reale" (Palazzo Normanno). Particolarmente da vedere nel palazzo è la cappella di corte, la "Cappella Palatina". Fu costruita tra il 1132 e il 1140 ed è uno degli edifici ecclesiastici medievali più famosi.  

 

La Cappella Palatina è conosciuta soprattutto per i suoi mosaici a fondo oro che rappresentano una serie di scene dell'Antico e del Nuovo Testamento, per i suoi notevoli dettagli e il suo messaggio: la tolleranza tra i popoli e le religioni. 

Leggi di più:

Potete trovare dettagli sulla storia della sua creazione, immagini e una mappa nel nostro articolo Cappella Palatina: la più bella orchestra di corte del mondo

Il prezzo di ingresso è di 8,50 euro nella tariffa normale (6,50 euro ridotto)

Lun-Sab: 8:15-17:40, ultimo ingresso 17:00

dom + festivi: 8:15-13:00, ultimo ingresso 12:15

Orari di apertura e tariffe d'ingresso

 
Il Teatro Massimo di Palermo

#7 

Teatro Massimo: dove la storia incontra Hollywood

Infine, ma non meno importante, nella capitale della Sicilia si può anche godere di panorami di un tipo completamente diverso: Sui palcoscenici dei grandi teatri si svolgono spettacoli d'opera e di balletto di fama internazionale, che fanno di Palermo uno dei tre "parchi giochi" più importanti d'Europa.

Quando sei a Palermo, c'è un'attrazione molto speciale che non puoi permetterti di perdere: il Teatro Massimo

 

Qui si respira un'aria di Hollywood. Francis Ford Coppola ha girato la famosa sequenza finale de "Il Padrino - Parte III" nella tromba delle scale e nella Sala Grande.

Il nostro consiglio: 

Se non volete comprare una carta, passate al Visita guidata di 30 minuti al Teatro Massimo e avrete un'idea del dietro le quinte del Teatro Massimo e una vista di Palermo dal tetto del teatro dell'opera.

Per saperne di più sul capolavoro architettonico con il suo imponente portico all'ingresso, la Sala Grande, i séparées esclusivi e perché il teatro dell'opera è un simbolo di resistenza contro la mafia nel nostro articolo Il Teatro Massimo di Palermo: dove la storia incontra Hollywood

 
Palermo Quattro Canti

#8 

Quattro Canti

L'incrocio dei Quattro Canti segna il punto in cui via Vittorio Emanuele e via Nuova si incontrano. Il nome è un po' fuorviante: tradotto, significa "quattro angoli". In realtà, però, la piazza è ottagonale. 

I palazzi perfettamente simmetrici di Piazza Quattro Canti impressionano con un linguaggio simbolico distintivo, che si riflette anche nel nome popolare della piazza.

 

I palermitani lo chiamano Teatro del Sole. Perché a qualsiasi ora del giorno, una delle facciate è illuminata dal sole. 

Leggi di più:

Per altre foto dei Quattro Canti e informazioni sulla storia dell'incrocio, la sua architettura barocca e il suo simbolismo, vedi il nostro rapporto I Quattro Canti a Palermo: più di un incrocio

 
Donna sotto un fico nel Parco Giardino Garibaldi

#9 

Giardino Garibaldi

Un luogo di tranquillità nel trambusto di Palermo è il Parco Giardino Garibaldi. Qui si può passeggiare e rilassarsi su una delle panchine sotto alberi giganteschi.

 

Il piccolo parco si trova in Piazza Marina ai margini del quartiere storico della Kalsa, a pochi minuti a piedi dal porto.


La più grande attrazione del parco sono gli esemplari di tre alberi di fico, che sono simili per dimensioni alle sequoie. Uno degli alberi, insieme a un altro dell'Orto Botanico di Palermo, è uno dei fichi più grandi e antichi d'Europa. 

Ma il parco ha ancora più segreti magici da offrire che i fichi cresciuti miracolosamente. Per esempio, il primo omicidio di mafia della polizia a Palermo è avvenuto qui.

Il nostro consiglio:

Concedetevi un gelato fatto con antiche ricette siciliane e solo ingredienti naturali dalla Gelateria Rorò proprio accanto e godetevelo mentre passeggiate nel parco. 

Leggi di più:

Se l'omicidio del poliziotto potrebbe essere risolto, da dove il parco ha preso il suo nome e cosa ha a che fare la vicinanza al tribunale dell'Inquisizione nel Medioevo con la crescita degli alberi di fico, ve lo riveliamo nel nostro rapporto. Giardino Garibaldi - un luogo magico di pace, leggende e segreti

 
Donna passeggia per i vicoli di Palermo

#10 

La Dolce Vita nella città vecchia

Le attrazioni principali si trovano tutte nella città vecchia. L'attitudine alla vita di Palermo, con le sue molteplici influenze, scorre tra loro.

Il modo migliore per conoscere questa identità è a piedi nella città vecchia. Le strade e i vicoli stretti qui offrono un'atmosfera speciale

 

Vi abbiamo presentato i mercati. Durante il giorno, si può anche fare shopping in numerosi negozi o curiosare nelle bancarelle dei venditori ambulanti. 

Carrozza a cavalli nel centro storico di Palermo
 Aperitivo al Cafe Obico

Nella prima serata, a partire dalle 18, è "l'ora dell'aperitivo" nella città vecchia. Letteralmente, l'aperitivo si riferisce alla bevanda prima del pasto, che dovrebbe "stimolare l'appetito". In effetti, può essere tradotto come "andare a bere e avere tutti i tipi di snack".

Il nostro consiglio:

Nel frattempo, la strada dai Quattro Canti verso il mare fino a Piazza Marina è diventata una zona pedonale. Passeggiate per le strade chiuse al traffico e godetevi una bevanda fresca, un caffè, lo street food palermitano o un aperitivo la sera in uno dei numerosi bar di strada e snack bar.

 La gente si siede nella città vecchia
Mappa della città con le principali attrazioni
Altre attività

È possibile conoscere i 10 punti salienti presentati del centro storico di Palermo a piedi e in circa 3 giorni. Raccomandiamo le seguenti attrazioni, se siete sul posto per almeno 4 giorni sono.

Vista sulla baia di Mondello
Pedalò sulla spiaggia di Mondello
La spiaggia della baia di Mondello

Dopo un lungo tour della capitale siciliana, è tempo di fare una pausa. Che ne dici di una gita di un giorno in spiaggia?

 

Il sobborgo di Mondello si trova a pochi chilometri da Palermo e offre una spiaggia di sabbia finissima, acqua cristallina e una vista idilliaca del paesaggio naturale circostante sulla baia marina tra Monte Pellegrino e Monte Gallo.  

Dopo un lungo giro nella capitale siciliana, è ora di fare una pausa. Che ne dici di una gita di un giorno in spiaggia?

 

Il sobborgo Mondello si trova a pochi chilometri da Palermo e offre una spiaggia di sabbia fine, acqua cristallina e una vista idilliaca sul paesaggio naturale circostante nella baia tra Monte Pellegrino e Monte Gallo.

Interno Duomo di Monreale
 Fontana sul chiostro del Duomo di Monreale
Il Duomo di Monreale

Nella piccola città di Monreale, a 5 chilometri da Palermo, il Duomo di Monreale vi aspetta a 300 metri di altezza sulla montagna reale "Monte Reale".

 

È la più grande chiesa della Sicilia e una delle principali attrazioni dell'isola a causa del suo imponente interno e del chiostro. I mosaici bizantini a fondo oro coprono tutte le pareti interne della chiesa e una superficie di 6.340 m². La chiesa contiene quindi il più grande ciclo uniforme di mosaici bizantini conosciuto ovunque.

Leggi di più:

Potete trovare altre foto e informazioni qui: Il Duomo di Monreale sulla collina reale

Suggerimento per il tour: Esplora la cattedrale di Monreale e conosci la pittoresca Cefalù con una guida

Vista dal Monte Pellegrino a Palermo
Veduta di Monte Pellegrino da Palermo
Il Monte Pellegrino

Il Monte Pellegrino, la "montagna del pellegrino", si trova a quattro chilometri dal centro della città, a nord. La vista dal punto più alto è mozzafiato e durante la salita, sul sentiero "Acchianta" Santa Rosalia, si incontrano molti punti salienti da vedere. 

C'è il "più bel promontorio del mondo" (Goethe), la cappella di Santa Rosalia scavata nella montagna o il paradisiaco laghetto Gorgo di Santa Rosalia.

Leggi di più:

Potete fare un giro fino alla cima, oltre le attrazioni, nel nostro rapporto Monte Pellegrino - punto di riferimento e montagna di pellegrinaggio di Palermo e guardare altre foto nel processo. 

Pittura di Maria dell'Annunciazione
Pupi siciliani nel museo dei burattini
Mostra con fotografie alla GAM
I musei

Mentre alcuni degli edifici storici sono ancora oggi utilizzati per gli affari del governo, altri ospitano gallerie o musei e attirano molti appassionati d'arte in Sicilia con le loro mostre.

 

Palermo espone qui in parte reperti unici della preistoria e della storia antica della Sicilia o mostra preziose collezioni di scultura e pittura.

Leggi di più:

Nell'articolo Museo di Palermo - questi sono i 10 migliori musei vi presentiamo i 10 musei più popolari e vi diamo consigli per un tour della scena artistica.   

Veduta della piazza centrale di Villa Giulia
Il Giardino Botanico e Villa Giulia

Puoi fare una pausa nel più grande e antico giardino botanico d'Europa. Si trova proprio accanto a Villa Giulia, che vale la pena di vedere. Goethe una volta cercò qui la pianta originale. Il giardino botanico è una delle migliori strutture di ricerca in Italia e un'attrazione per i visitatori. 

Circa 12.000 specie di piante crescono qui in Sicilia in pace sotto il clima favorevole di Palermo.  Potete anche aspettarvi impressionanti alberi a radice aerea, cactus, una serie di serre, un enorme archivio di piante e, con l'acquario, una magnifica fontana rotonda con molte piante acquatiche. 

Interno di una serra

Leggi di più:

Nel nostro contributo Sulle orme di Goethe: l'Orto Botanico di Palermo e Villa Giulia descriviamo in modo più dettagliato ciò che ci si può aspettare e diamo consigli.

Informazioni su Palermo

Piazzale della Cattedrale di Palermo

La città in breve: Numeri, dati, fatti

  • Posizione geografica: sulla costa nord della Sicilia, in una pianura ("Conca d'oro") tra i monti Monte Pellegrino e Monte Catalfano.

  • Capitale della Sicilia

  • Fondata nell'8° secolo a.C.

  • Altezza sul livello del mare: 14 m

  • Popolazione: 676.000 (quinta città italiana per grandezza)

  • Universität: Universität von Palermo (50.000 Studenten)

  • Festa locale: 15 luglio (festa della patrona della città, Santa Rosalia)

  • Targhe: PA

  • La capitale europea del cibo di strada nel 2015

  • Il più grande giardino botanico d'Europa è a Palermo

  • A Palermo, il Gelato inventato

  • Il 30 metri il più grande albero di fico d'Europa si trova nella Piazza Marina

 

Dove si trova Palermo? (Mappa della città)

Mappa dell'Italia

Palermo

Mappa di Palermo

Palermo si trova nel nord-ovest della Sicilia, direttamente sul mare. Il viaggio dalla Germania con un volo diretto dura circa 2 o 2 ore e mezza. Sull'immagine satellitare, l'Italia appare come uno stivale e la Sicilia come il pallone da calcio in cima. Questo calcio è il residuo di un ponte di terra che un tempo collegava l'Italia con l'Africa. Certo, la vicinanza all'Africa si sente ancora oggi nel clima. La Tunisia, per esempio, è a 308 km.

 
 Baia di Mondello

Meteo Palermo - Attuale

Qual è il periodo migliore per visitare Palermo?

Il clima è più attraente in primavera e in autunno. Allora fa piacevolmente caldo, si può nuotare nel mare e piove raramente. In queste regioni meridionali fa molto caldo in luglio e agosto con temperature intorno ai 40 gradi. In linea di principio, si può viaggiare a Palermo tutto l'anno, perché lì non fa mai molto freddo. In gennaio, le temperature sono raramente inferiori ai 10 gradi, e i primi mandorli cominciano a fiorire alla fine di febbraio. La stagione dei viaggi più costosa è intorno a Pasqua. Luglio e agosto sono anche alta stagione, nonostante il caldo, perché le famiglie italiane hanno le loro vacanze estive durante questi mesi.

 

Consigli di viaggio e risposte alle domande più frequenti 

Quanto tempo dovreste concedere a Palermo?

La città vecchia può essere facilmente esplorata a piedi in due giorni. Tuttavia, se volete vedere alcuni dei luoghi più belli, un fine settimana è troppo breve. Tre o quattro giorni sarebbero l'ideale per vedere i punti più interessanti. Per una combinazione di viaggio in città e vacanza al mare, si raccomanda di pianificare una settimana.

Per chi è più adatto Palermo

Palermo è il luogo ideale per i bon vivants attivi che sono pieni di vita e ottimisti. Per i quali è importante godersi la vita al massimo. Che hanno come motto "coccolare ed essere coccolati", sono spesso interessati all'arte e alla cultura e amano il fascino urbano e la ricchezza di sfaccettature. Per questi conoscitori attivi, Palermo con il suo mix di arte e cultura, le sue delizie culinarie, la sua vita vibrante e la sua posizione sul Mediterraneo è il luogo ideale.

Si può bere l'acqua del rubinetto a Palermo?

L'acqua del rubinetto in Sicilia è testata a intervalli regolari secondo le linee guida dell'UE. Si può bere, non ci sono ragioni di salute contrarie. Tuttavia, ci sono differenze regionali nel gusto. L'acqua delle montagne è molto buona, ma sulla costa il sapore lascia molto a desiderare. Per esempio, l'acqua del rubinetto a Palermo sa di calce, ed è per questo che la maggior parte degli hotel, ristoranti e caffè filtrano l'acqua..

Dai la mancia a Palermo?

In tutta Italia, e anche in Sicilia, si usa far pagare il coperto, cioè l'apparecchiatura della tavola, il pane obbligatorio in tavola e il servizio. Questo importo di circa due o tre euro a persona è indicato sul menu ed è automaticamente incluso nel conto. In linea di principio, questo copre la punta. Poiché i camerieri locali guadagnano poco, è un gesto amichevole lasciare qualche euro sul tavolo per il servizio nonostante il coperto addebitato.

Come posso pagare a Palermo?

Si può facilmente pagare senza contanti a Palermo, sia al supermercato che nei ristoranti. Puoi usare la tua carta EC tedesca o pagare con carta di credito. Anche prelevare denaro è facile, ci sono banche con bancomat. La tassa di prelievo con una carta EC tedesca è tra i due e i sei euro.

Cosa devi assolutamente mettere in valigia?

In Sicilia, il sole splende molto forte quasi tutto l'anno. Pertanto, uno dei consigli più importanti è quello di prendere una crema solare con un alto fattore di protezione solare. Dovresti anche mettere in valigia un cappello da sole per evitare le insolazioni. Anche la lozione repellente per le zanzare è utile. Si consiglia di acquistare questi prodotti in Germania. Sull'isola, i prodotti per l'igiene come creme e anche shampoo o lozioni per il corpo sono di solito più costosi.

 

Ha anche senso mettere in valigia una sciarpa leggera o un copriletto per le visite in chiesa. Da un lato, non è permesso entrare negli edifici sacri a braccia nude, e dall'altro, spesso fa molto freddo nei vecchi edifici.

Ho bisogno di un adattatore da viaggio?

Poiché in Italia ci sono tre diversi sistemi di prese, la spina standard tedesca non si adatta a tutte le prese. Se vuoi essere assolutamente sicuro che il tuo dispositivo funzionerà in hotel, dovresti pensare a un adattatore universale. Vale la pena portare con sé questo adattatore da casa, in Italia non è facile da trovare ovunque.

Ci sono certe regole di comportamento?

In linea di principio, le stesse regole di condotta si applicano a Palermo come in altre regioni europee. Quando si visita una chiesa, però, bisogna assicurarsi di essere vestiti correttamente. Se visitate una chiesa o qualsiasi altro edificio sacro, come donna non dovreste avere spalline o braccia nude. Anche le gonne che espongono il ginocchio non sono gradite. Puoi mettere una sciarpa leggera o prendere in prestito un copricostume di plastica al portale.

Hai ancora domande senza risposta e hai bisogno di consigli per il tuo tour?

Allora visita la pagina informativa di Wikipedia, la pagina di Wikivoyage o contattaci. Saremo felici di aiutarvi.

 
Coppia corre per Palermo

Palermo è pericolosa?

Palermo è nota per il suo passato mafioso. Oggi, la capitale della Sicilia è considerata la metropoli più sicura d'Italia. Le strutture criminali sono state combattute dalla magistratura e dalla popolazione fin dagli anni 80 

L'inversione di tendenza nel trattare con la mafia è dovuta in primo luogo a Giovanni Falcone, che come giudice nei primi anni '80 ha istituito una commissione speciale a Palermo e ha portato in giudizio circa 400 membri della mafia.

Il vittorioso Falcone fu poi ucciso con un'autobomba mentre usciva dall'aeroporto per vendicarsi. Anche il secondo procuratore del processo, Paolo Borsellino, è stato vittima di un attentato ben due mesi dopo.

 

Questi due assassinii delle figure simbolo della resistenza hanno scatenato un'ondata di indignazione tra la popolazione civile. Lo stato italiano lanciò un'offensiva repressiva che continua ancora oggi, e la popolazione infuriata cominciò a liberarsi dall'influenza dell'organizzazione criminale. 

 

Leggi di più:

L'istituto nazionale di statistica Istat ha annunciato nel 2019 che Palermo è la metropoli più sicura d'Italia. Potete trovare maggiori dettagli su questo e sui dati attuali della criminalità nell'articolo del Tagesspiegel La città più sicura d'Italia o nel nostro articolo Quanto è sicura Palermo? Uno sguardo alla metropoli più sicura d'Italia. 

Wandstruktur_2 (1).jpg

Alloggio a Palermo 

Boutique BnB Dolcevita

Stai cercando l'alloggio più bello di Palermo? Camere moderne e raffinate con molto spazio e un buon servizio in un edificio storico proprio sul porto. A partire da 45€ a persona e colazione inclusa. Vivi come uno del posto per un po' al miglior rapporto qualità/prezzo.

Appartamento Oldtown PalermoVibes

L'Oldtown Apartment PalermoVibes è un appartamento per vacanze situato al primo piano di un palazzo di 200 anni nella famosa e trafficata Via Vittorio Emanuele, proprio nel centro storico. Ci sono 2 camere da letto, una sala da pranzo con frigorifero, una cucina, un bagno e un balcone con la migliore vista della città vecchia. Da 63 € a notte (2 persone). Appartamento per le vacanze nel centro della città vecchia.

Appartamento Dolcevita Gold

Questo appartamento per le vacanze completamente climatizzato di 100 mq è per le più alte esigenze. 3 camere da letto, 1 soggiorno, 2 docce, 2 bagni, 1 cucina completamente attrezzata e 1 zona pranzo offrono spazio per un massimo di 6 persone. L'attrezzatura è esclusiva - tra le altre cose TV satellitare e bicicletta da spinning. Da € 135 a notte  

Icona di un letto matrimoniale

Pianificazione del viaggio (con link utili)

Illustrazione di due valigie
 
 
 Bancarella del mercato del cibo di strada a Palermo

Cosa e dove mangiare bene nella capitale della Sicilia

Palermo ha molto di più da offrire che i tipici piatti italiani come le lasagne, la pizza o gli spaghetti, anche se è possibile ordinare queste prelibatezze di alta qualità in ogni angolo della città.

 

La cucina siciliana è molto versatile. Una ragione per questo è anche la movimentata Storia della Sicilia con i suoi numerosi cambiamenti di regole. I greci, i romani e gli arabi portarono sull'isola molti ingredienti e nuove spezie..

Oltre alle influenze delle culture straniere, la cucina siciliana è caratterizzata dai ricchi raccolti della propria agricoltura, come olive, carciofi, pomodori o melanzane e dalla pesca.

 Piatto con Parmigiana di Melanzane
I punti salienti della cucina siciliana
  • Parmigiana di Melanzane: casseruola di verdure gratinate con melanzane. Deliziosa e complessa da preparare, la parmigiana melanzana ha le sue origini nella cucina siciliana e fu inventata all'inizio del XVIII secolo dopo che i commercianti arabi introdussero in Sicilia pomodori e melanzane dall'America e dall'Asia.

  • Pasta con le Sarde: Pasta con sardine fritte, finocchio, zafferano e uva sultanina. Il piatto ha avuto origine nel 10° secolo sotto influenze arabe, mediterranee e italiane.

  • Caponata: una rivelazione siciliana di verdure con la melanzana come protagonista. La caponata si serve fredda con il pane come antipasto o come contorno caldo con pesce e pasta.

I nostri consigli sui ristoranti:

  • La Premiata Enoteca Butticè:
    Aperta per la prima volta nel 1936 e riaperta nel 2011 in Piazza San Francesco di Paola, l'Enoteca offre 700 vini diversi da più di 40 paesi, compresi i migliori vini della Sicilia, in una delle migliori piazze di Palermo. All'interno, siediti tra gli scaffali dei vini e gusta la cucina palermitana e regionale con ingredienti freschi di giornata. Il nostro piatto forte: la bistecca di tonno.

  • Mostra la posizione (Google Maps)

  • Gagini:  
    Un'esperienza gourmet per le papille gustative è offerta da Gagini nel cuore della Vucciria, proprio sul porto. Il ristorante è stato uno dei primi ristoranti gourmet ed è stato creato nelle stanze dove Antonio Gagini, il più grande scultore del Rinascimento siciliano, ha creato le sue opere. Crea una cucina raffinata secondo le proprie regole creative ed è uno dei pochi ristoranti di Palermo che è stato inserito nella Guida Michelin fin dalla sua nascita. Mostra la posizione (Google Maps)

  • La Cambusa:
    La Cambusa merita veramente il premio "Made in Sicily". Nel 1988, Nonna Oriana ha realizzato il suo sogno di avere la sua trattoria nella bella Piazza Marina. Dopo più di 30 anni, i piatti tradizionali siciliani sono ancora serviti in un'atmosfera familiare, come la pasta con le sarde o la caponata di melanzane. 
    Mostra la posizione (Google Maps)

 Bancarella con Polpo a Palermo
Cibo di strada 

Palermo è anche sinonimo di cibo di strada da secoli. Forbes classifica la città come la quinta capitale mondiale del cibo di strada. È l'unica città italiana nella top 10.

 

Vi consigliamo di sperimentare la cultura del cibo di strada sul tour di tre ore dei mercati locali da conoscere. Assaggerete l'autentico cibo di strada con una guida autorizzata al vostro fianco.

 

Ecco una lista dei piatti di street food più popolari: 

  • Arancini: Gli arancini - palle di riso siciliane - sono probabilmente il cibo di strada più popolare per soddisfare la fame tra un pasto e l'altro. Sono palle di riso allo zafferano impanate con farina, fritte in olio e riempite con vari ingredienti.

  • Pani câ meusa: Il pana ca meusa è polmone e milza di vitello tritati in un morbido panino di farina bianca.

  • Polpo bollito: Per molti, è considerato un delicato piatto forte della scena del cibo di strada di Palermo: il polpo bollito. Dopo la cottura, si taglia in piccoli pezzi e si serve con una spruzzata di limone e prezzemolo. 

Display con dolci siciliani
I dolci siciliani più popolari
  • Cannolo con Ricotta: Si tratta di una pasta arrotolata intorno a un "cannolo" (tubo) e fritta con un ripieno cremoso di ricotta. 

  • Brioche con gelato: un soffice panino al latte con gelato a scelta. La brioche ripiena di gelato sostituisce spesso il pranzo. È anche molto popolare la mattina a colazione, ma viene poi servito separatamente con una granita. 

  • Cassata Siciliana: La Cassata Siciliana è una torta a strati siciliana in stile barocco che originariamente veniva fatta solo nei monasteri e nelle case padronali e veniva servita solo a Pasqua o ai matrimoni. A Palermo, tuttavia, è possibile sgranocchiare il delizioso dessert tutto l'anno.

Dove trovare buoni dolci

  • Pasticceria Costa
    Da tre generazioni, la Pasticceria Costa produce dolci siciliani artigianali secondo la tradizione familiare. Le migliori materie prime locali sono la base dei dolci, che possono essere descritti come piccoli capolavori e hanno un sapore delizioso. Dalle crostate ai classici cannoli: c'è qualcosa per ogni palato. Delle due filiali della famiglia, vi consigliamo quella di via Maqueda nel centro storico, in modo da poter incastrare perfettamente la vostra visita nella vostra giornata a piedi. 
    Mostra la posizione (Google Maps)

Il nostro consiglio per ulteriori letture:

Nel nostro articolo Cibo di Palermo: Un viaggio di piacere attraverso la cucina palermitana vi portiamo in un tour più approfondito dei menu locali, dei mercati di street food, delle pasticcerie e dei vigneti colorati della città. Vi spieghiamo perché il cibo è così importante per i Palermitani e vi diamo altri consigli su dove mangiare bene.